Come’ 24 ore i corridori di Le Mans’ guidano più velocemente, l’ultima volta più lungo ed uso meno gas

In primo luogo tenute nel 1923, le 24 ore di Le Mans è stata sempre un banco di prova per le innovazioni tecnologiche. Negli inizi, i gruppi hanno sviluppato le caratteristiche che ora prendiamo per assegnato, quali i tergicristalli, appena per potere finire la corsa. Oggi, l’attrezzatura che progettano molto più è avanzata perché le automobili devono correre per diritto 24 ore mentre usando come poco combustibile come possibile e respingendo la concorrenza rigida.

Come la maggior parte dei eventi del motorsport, le 24 ore di Le Mans è scinta nelle categorie differenti. Le automobili di LM P1 (prototipo di Le Mans) sono i corridori più veloci fuori sulla pista e su quelle che richiedano i più grandi bilanci per svilupparsi, costruire e mantenere. Questi anno, Toyota, Porsche, Nissan e Audi sono la conduttura – ma non il solo – gruppi che combatteranno per il primo globalmente.

I produttori fanno tutto il possibile per migliorare la loro automobile ogni stagione. Il corridore di Toyota TS040 sembra simile a quello che ha richiesto a terzo posto l’anno scorso globale, ma il fabbricante automobilistico dice che quasi 80 per cento delle componenti sono nuovi per 2015. I regolamenti drasticamente non sono cambiato, Toyota semplicemente sta provando a fare il la maggior parte da ogni singolo calo di benzina.

Relativo: Cinquanta anni dopo che la sua prima vittoria leggendaria, GT di Ford ritornerà a Le Mans

Uniscaci come esaminiamo alcuna della tecnologia sviluppata nei corridori di quest’anno di LM P1 del raccolto. Poichè i regolamenti delle emissioni e di economia del combustibile ottengono più rigorosi e più rigorosi, le caratteristiche trovate in automobile di LM P1 goccioleranno giù alla berlina media della famiglia durante 10, 20 o 30 anni.

Motori ridotti le dimensioni di

I regolamenti della corsa dettano che i corridori a benzina di LM P1 non possono utilizzare un serbatoio di combustibile più grandi di 18 galloni, mentre le automobili a diesel sono limitate ad appena 14,3 galloni. I gruppi perdono i secondi preziosi ogni volta che si fermano nei pozzi per un riempire in modo da hanno imparato come costruire i più piccoli, motori più efficienti che ciò nonostante producono gli importi di potere stupefacenti.

Porsche sta conducendo il campo in questo senso. L’ibrido 919 è alimentato 2,0 dal motore di litro V4 che usa una singola sovralimentazione e un sistema diretto di iniezione di carburante per inviare oltre 500 cavalli vapore alle ruote posteriori. In confronto, il 911 GT3 RS che è stato presentato il marzo scorso a Ginevra usa i 3,8 litri naturale-aspirato piani-sei, mentre la fonte principale esaurita dei 918 Spyder di potere è i 4,8 litri V8.

Sistemi ibridi

Allo scopo di conservare il gas, tutte le automobili di LM P1 inserite nella corsa dai produttori importanti devono essere misura con una trasmissione ibrida. Alcuni usano un sistema cinetico relativamente semplice di energia-recupero che cattura l’energia generata mentre frena, la trasforma nell’elettricità e la libera per fornire una spinta di accelerazione.

Porsche 919 misura con un secondo, sistema più avanzato di recupero di energia che utilizza un generatore elettrico per catturare l’energia termica generata dai gas di scarico, per trasformarlo nell’elettricità e per memorizzarlo in un pacchetto raffreddato ad acqua dell’Accumulatore litio-ione. Con entrambe le alimentazioni in servizio, i 919 si vantano l’azionamento della tutto ruota e bene oltre 900 cavalli vapore.

Ogni automobile può essere misura con fino a due sistemi di recupero di energia e possono usare due, quattro, sei, o otto megajoules di energia per rivestimento di Le Mans girano intorno a. Il più potere che un sistema libera, meno combustibile l’automobile è assegnato per rivestimento, in modo dai gruppi devono stendere un bilancio attento fra usando l’elettricità e la benzina. Si noti che automobili inserite dalle navi corsare che non hanno lo stesso bilancio come per esempio società globale come Toyota, non è richiesto di andare ibrido.

Materiali leggeri

Le automobili di LM P1 dell’ibrido devono fare pendere la bilancia a più di 1.920 libbre. per immettere quella figura nella prospettiva, gli Stati Uniti – spec. Mazda Miata 2016 pesa 2.332 libbre. La maggior parte dei gruppi provano ad ottenere vicino a 1.920 libbre come possibile perché dettame semplice di fisica che di meno un’automobile pesa, più efficiente sarà e più velocemente andrà.

Tutti gli elementi meccanici devono completamente essere coperti, significare i produttori che guardano per mollare la zavorra non può rimuovere semplicemente il decklid e mettere la parola fine. Le 919 caratteristiche ibride una fibra avanzata del carbonio a monoguscio che lo fa sia accendersi che particolarmente rigido e il TS040 di Toyota caratterizza un parabrezza elaborato dal policarbonato. Per concludere, l’alloggio del cambio sia di Audi R18 che di Porsche 919 è fatto dal composto della fibra del carbonio con le inserzioni di titanio.

Progettazione aerodinamica

L’abbassamento della resistenza è una parte cruciale di costruzione dell’automobile efficiente. Per fare quello, i progettisti devono convincere l’aria per passare tramite l’automobile piuttosto che intorno, mentre ancora forniscono abbastanza aria per raffreddare il motore. È più facile detto di quanto fatto e Porsche ha passare quasi 2.000 ore che regolano la progettazione dei 919 in una galleria del vento prima della sua corsa nubile all’edizione dell’anno scorso di Le Mans.

Nissan ha adottato un approccio differente: installando il motore aperto piuttosto che fuori la parte posteriore crea un cappuccio lungo che massimizza l’area per downforce. Nella teoria, questo permetterà che il LM GTR prenda gli angoli molto più velocemente del suo con motore posteriore, rivali della trazione posteriore.

Ergonomia 

Un fuoco enorme è messo sull’automobile e che cosa è sotto il cappuccio, ma i progettisti inoltre devono tenere presente che tre piloti guideranno la macchina per un giorno diritto. Quello significa che la necessità della cabina di pilotaggio di stare relativamente bene e gli autisti devono vedere nella pioggia (il Nord della Francia non è esattamente il posto più soleggiato su terra), nello scuro, nella nebbia, ecc.

I corridori di LM P1 misura con che cosa sono indubbiamente i volanti più avanzati costruiti mai. Nei 919, la ruota – che è più vicino ad un rettangolo che ad un circule – caratteristiche quasi due dozzina bottoni che hanno lasciato il driver comporre giù l’effetto del sistema di controllo della trazione, spostano l’equilibrio dei freni, girano i tergicristalli in funzione e a riposo, si attenuano il cruscotto e perfino ha messo la trasmissione nella persona neutrale.

Fonte: Come’ 24 ore i corridori di Le Mans’ guidano più velocemente, l’ultima volta più lungo ed uso meno gas

Cosa pensi di questa notizia? Dì la tua su Facebook!

Precedente Inizio del gioco di Google che offrono un app libero della settimana nella sezione della famiglia Successivo Chieda Slashdot: Come evitare il peggio di una bolla di tecnologia?