Da graphene alle esposizioni flessibili, questa tecnologia ha potuto rivoluzionare i wearables

Dai giganti corporativi della tecnologia alle partenze basate a garage, ognuno sta immaginando le possibilità enormi per la tecnologia portabile. E crowdfunding, la fabbricazione evolutiva ed il modello rapido stanno rendendo quelli la realtà di sogni.

Sembra che il solo limite al futuro della tecnologia portabile sia l’immaginazione umana – bene, quella e la tecnologia stessa. Poiché un aggeggio è soltanto buono quanto la tecnologia che combustibili.

Le buone notizie, tuttavia, sono che ci sono una serie di nuove innovazioni emozionanti appena sopra l’orizzonte che può trasformare bene il modo che pensiamo allo spazio – e realmente che aiutiamo la volta portabile della tecnologia alla prima linea delle nostre vite. Come guardiamo in avanti verso l’alba di un nuovo anno, prendiamo un’occhiata alle tecnologie che possono alimentare bene la generazione seguente di wearables.

Esposizioni flessibili

Proprio mentre hanno continuato a svilupparsi progressivamente più grandi, le esposizioni sono state sempre qualcosa di un vincolo sugli smartphones. Sono, dopo, il singolo più grande pezzo attiguo di hardware e come tale, svolgono un ruolo enorme nella definizione dell’esperienza utente – è una grande parte di perché così tanto dello smartphone la guerra ha giocato fuori sul campo di battaglia del software.

Ciò va doppio per i wearables, in cui le dimensioni dello schermo e l’inflessibilità hanno servito abbastanza letteralmente da fermo al fattore forma. C’è una ragione, dopo tutto, che lo smartwatch ed esposizioni della banda di forma fisica sono così piccolo maledetto. Il corpo umano, poichè risulta, è una tela abbastanza ingannevole da lavorare con. È curvy ed angolare e diritto ed irregolare tutti allo stesso tempo. È una cosa quando state mettendo il panno su e un’altra cosa interamente quando state tentando di riguardarlo di circuiti.

I produttori di Smartphone per sempre stanno descrivendo le esposizioni flessibili come la tecnologia che un certo giorno rivoluzionerà lo spazio e che va doppio per il mondo nascente dei wearables. Dopo tutto, la difficoltà di lavoro con il corpo come piattaforma è amplificata dagli ordini di grandezza quando scomponete nella variazione da personale. Dal momento che, la vasta maggioranza dei wearables è molto lontano da essere le misure tutte di una dimensione.

Batterie flessibili

Ciò certamente va di pari passo con le esposizioni flessibili come l’ostacolo secondo più esteso fra noi e dispositivi portabili più comodi e facilmente più personalizzabili. Riconoscente, le società come Samsung stanno lavorando a qualcosa mentre parliamo.

Carico solare, cinetico ed alternativo del dispositivo

Non è appena la dimensione e la forma delle batterie, ma le loro brevi durate della vita. Ogni volta che aggiungete un’altra caratteristica nella miscela, la durata di vita della batteria quasi invariabile soffre le conseguenze. Quando stiamo parlando per esempio di uno smartwatch che segue sia il movimento durante il giorno che i modelli di sonno alla notte, quando, siete precisamente presunto eliminare la cosa per caricarla?

Da graphene alle esposizioni flessibili, questa tecnologia ha potuto rivoluzionare i wearables

È possibile che i produttori stiano mancando un’occasione di oro qui offrire un dispositivo che non deve mai (o raramente) essere decollato e fatto pagare? Solare sembra come il candidato principale. Dopo tutto, a differenza degli smartphones, questi dispositivi sono destinati per vivere fuori dei confini scuri delle tasche di pantaloni ed i caricatori solari flessibili sono già là fuori.

Poi c’è la possibilità di sfruttare l’energia cinetica – in altre parole: un dispositivo voi a forza che prende la sua energia proveniente dai vostri propri movimenti. al il carico basato a calore ha potuto essere enorme, certamente. Dopo tutto, quei dispositivi dovrebbero ottenere qualcosa dal dovere essere premuto su contro la vostra pelle calda tutto il giorno.

Sensori del tessuto

Come circa questo: Tecnologia portabile sviluppata direttamente in abbigliamento. Dopo tutto, anche il portabile apparentemente più leggero può essere un fastidio. Ogni giorno mi siedo al mio computer e tento di scrivere senza decollare la mia banda di forma fisica. Ed ogni giorno, invariabilmente, finisco rimuovendola. Ogni giorno. Le buone notizie sono io soltanto realmente lo dimenticano a casa circa la metà del tempo attualmente. Sto migliorando a quello.

Indichi essere, scienziati attualmente stanno lavorando al filo a fibra ottica d’inseguimento di sviluppo. Presupporre, poichè abbiamo discusso precedentemente, lo smartphone rimarrà il nostro hub centrale di informazioni per il prossimo avvenire, costruente i sensori direttamente nei nostri indumenti notevolmente ridurrebbe la necessità di indossare in qualsiasi momento milione dispositivi separati sulla nostra persona. È inoltre facile da immaginare i creatori più in previsione del futuro dell’abbigliamento saltare all’opportunità di cucire tale inseguimento nei loro articoli.

Per lo meno, dovrebbe prendere lungamente affinchè Nike cominci ad offrire gli shorts della palestra con la percezione di moto integrati.

Graphene

Ricordate il graphene, destra? È il materiale di meraviglia che è noi sente parlare di ogni pochi mesi o così, per quanto riguarda come sta andando cambiare il modo che pensiamo per l’eternità a tutto. Il singolo materiale atomo-sottile ha il potenziale di essere incastonato direttamente in indumenti come la tecnologia di cui sopra, mentre realmente condurre fa pagare tramite l’abbigliamento stesso.

Da graphene alle esposizioni flessibili, questa tecnologia ha potuto rivoluzionare i wearables

BONNINSTUDIO di immagine | Shutterstock)

Così, perché non è questa roba stupefacente in tutto noi propria ancora? Il costo è una grande parte di. Che cosa è il punto di un portabile che vi costa un braccio e una gamba, destra? Riconoscente, il prezzo è probabile cadere presto – i diavoli, l’anno scorso Bill Gates anche hanno cominciato a costituire un fondo per la ricerca ai sui preservativi basati graphene che avrebbero offerto la protezione completa mentre essendo considerevolmente più sottile di che cosa è attualmente sul mercato. Nessuno scherzo. E realmente, non è che l’ultima tecnologia portabile?

stampa 3D

Questo suo genere di dato di, destra? Dopo tutto, abbiamo già vedere la protesi abitudine-stampata. Perché non stiamo vedendo più personalizzazione stampata 3D nei wearables? Avete veduto mai quei earbuds iniezione-modellati di qualità superiore eccellenti? Pensi appena a che cosa può essere fatto per l’industria portabile con accesso ad un analizzatore 3D e ad una stampatrice.

Che cosa volete?

Tutto bene, così qui è che cosa voglio da voi, il caro lettore – con la richiesta dei wearables anteriore e concentrare e così tanto la tecnologia fresca appena sopra l’orizzonte, che cosa vorreste per vedere la generazione seguente di wearables fate per voi? Cadami una linea a bheater@digitaltrends.com.

Arrotonderemo per eccesso i migliori suggerimenti nella colonna della settimana prossima.

Fonte: Da graphene alle esposizioni flessibili, questa tecnologia ha potuto rivoluzionare i wearables

Cosa pensi di questa notizia? Dì la tua su Facebook!

Precedente Google offre le viste delle esposizioni festive della finestra di deposito nella città di NY e di là Successivo Asus prende in giro nuovo Zenfone per CES 2015, con dai il flash GUIDATO da doppia ed altre caratteristiche di mistero