FDA vuole il cybersecurity migliore per gli apparecchi medici

FDA vuole il cybersecurity migliore per gli apparecchi medici

Food and Drug Administration ha liberato le linee guida di cybersecurity del progetto per i creatori dell’apparecchio medico. Ancora rimane soltanto una linea guida, ma i dati colano ed i problemi di sicurezza non sono in genere mai una buona cosa per una società – particolarmente quando le vite sono letteralmente sulla linea. Il progetto suggerisce che le società controllino e valutino i rischi di cybersecurity (come le perdite di dati o di incisione) come pure coordina la condivisione delle informazioni fra le società ed il governo per contribuire a riparare o indirizzare le vulnerabilità il più rapidamente possibile.

FDA dice che non mira ad applicare la segnalazione urgente sulle vulnerabilità – se determinate circostanze sono riempite. Questi comprendono l’aspetto importante che nessun questioni serie o morte sono associate con la vulnerabilità e che il produttore informa gli utenti e migliora il suo prodotto o sicurezza abbastanza per ridurre (o eliminare) il rischio. Le linee guida di progetto aggiungono che la società dovrebbe fa parte di ed informazioni della parte con, l’organizzazione dell’analisi di condivisione delle informazioni (ISAO), un gruppo di collaborazione dove i membri riuniscono le informazioni di cybersecurity ed i rischi possibili. “FDA è produttori incoraggianti dell’apparecchio medico per adottare un approccio dinamico all’amministrazione di cybersecurity dei loro apparecchi medici,„ ha detto nella dichiarazione. Soltanto quando lavoriamo in collaborazione ed apertamente in un ambiente di fiducia, potremo al meglio proteggiamo la sicurezza paziente e restiamo davanti alle minacce di cybersecurity. “Il progetto sarà aperto a risposte per i 90 giorni, quindi FDA porterà a compimento con le sue raccomandazioni finali.

[Credito di immagine: springm/molla/Flickr di Markus]

Fonte: FDA

Fonte: FDA vuole il cybersecurity migliore per gli apparecchi medici

Cosa pensi di questa notizia? Dì la tua su Facebook!

I commenti sono chiusi.