Gli astronauti coltivano il loro primo fiore nello spazio

Gli astronauti coltivano il loro primo fiore nello spazio

L’astronauta Scott Kelly della NASA può vantarsi tutto il giorno circa avere un pollice verde e non ci occuperemmo di affatto. Ha guadagnato quella destra con successo coltivando il primo fiore nello spazio dopo che la zinnia pianta la squadra di ISS piantata quasi è morto. Gli astronauti hanno cominciato coltivare gli zinnias tardi l’anno scorso, ma mere due settimane più successivamente, i sintomi notati gruppo di umidità eccessivamente alta e corrente d’aria limitata. Gli stoppini delle piante’ (contenitori del seme), per esempio, hanno colato l’acqua e le foglie sono stato piegate in modo innaturale ed arricciate. Intorno al Natale, le cose sono venuto ad una testa quando alcune delle piante hanno coltivato la muffa.

Kelly ha assunto il controllo dopo degli zinnias che – anche ha detto la NASA che avrebbe deciso quando innaffiarli invece di quanto segue un programma. “… se stiamo andando a Marte e stavamo coltivando la roba, saremmo per decisione responsabile quando la roba ha avuto bisogno dell’acqua,„ lui abbiamo detto. Il 27 dicembre, ha cinguettato una foto degli organismi indisposti, ad esempio dovrebbe “incanalare il suo segno interno Watney„ per assicurare la loro sopravvivenza. Mentre alcune delle piante hanno finito la morte comunque, infine è riuscito consolidando almeno uno finché non fiorisse.

Le muffe e le piante morte la squadra raccolta sono in nessun posto vicino ad inutile, comunque. Il gruppo a terra le studierà quando ottengono i campioni posteriori, in modo da possiamo capire a quanto differente è di coltivare le piante nello spazio cosmico – su Marte, in particolare – confrontato qui su terra. La NASA ha scelto gli zinnias per questa fase del progetto, perché ha una durata più lunga della crescita che le lattughe di romain. Quello rende loro una pietra facente un passo importante verso i pomodori crescenti.

Se richiamo, la squadra inoltre coltivaste qualche tempo fa le verdure a bordo dell’ISS. Quella fase ha subito le battute d’arresto, pure, con il suo primo gruppo che muore fuori da dovuto la siccità. Finalmente, il gruppo riuscito per coltivare un buon gruppo e perfino ha avuto la probabilità mangiare i loro prodotti. Richiederanno un certo tempo prima che tutto l’astronauta ottenga di mangiare un pomodoro spazio-crescente, poichè la NASA non sta progettando di inviare i semi all’ISS fino al 2018. Il piano stesso suona come una grande idea, comunque. Dopo che guardando Matt Damon non mangi niente ma le patate dolci nel Marziano, lo dobbiamo ai viaggiatori futuri dello spazio per assicurarci che possiamo coltivare altri raccolti sul pianeta rosso.

[Credito di immagine: NASA]

Fonte: NASA

Fonte: Gli astronauti coltivano il loro primo fiore nello spazio

Cosa pensi di questa notizia? Dì la tua su Facebook!

I commenti sono chiusi.