Gli avvocati nell’azione collettiva di iPod rintracciano il nuovo querelante [blog dell’IOS]

La settimana scorsa tarda e all’inizio di questa settimana, entrambi i querelanti nella causa in corso di iPod di processo collettivo che Apple sta combattendo in tribunale sono stati eliminati, Apple principale per archivare per un licenziamento. Il giudice che presiede il caso ha governato che la causa sarebbe continuato, tuttavia e gli avvocati per i querelanti ora hanno rintracciato una sostituzione, riferisce Wall Street Journal.

Il Bennett di Barbara, un ballerino di ghiaccio dilettante di 65 anni da Boston è stato pilotato in Oakland questa mattina da testimoniare nel tribunale di prima istanza degli Stati Uniti. Il Bennett secondo le informazioni ricevute ha acquistato un iPod alla fine del 2006, che fa parte dal 12 settembre 2006 al 31 marzo 2009 delle date coperte nella causa.

Gli avvocati nellazione collettiva di iPod rintracciano il nuovo querelante [blog dellIOS]

Il Bennett ha detto la corte come ha imparato pattinare indietro ed ha usato iPod mentre pattinava. Gli avvocati la hanno interrogata circa quando ha acquistato i dispositivi. L’iPod nano che ha comprato alla fine del 2006 sembrato qualificarla come membro della classe A.

“Siamo sulla buona strada,„ il giudice Rogers ha detto agli avvocati dopo che hanno intervistato il Bennett.

Il giudice Rogers inizialmente ha offerto mettere la prova sulla tenuta affinchè i due giorni dia il tempo di Apple di studiare i nuovi querelanti, ma la società ha rifiutato, conducendo il giudice a continuare la prova. Lei anche Apple informato che lo snafu durante le date dell’acquisto del querelante potrebbe dare alla società di Cupertino una ragione di fare appello a. “Ora avete un’edizione appellabile,„ ha detto gli avvocati di Apple.

La causa di iPod ha ricevuto abbastanza un pezzo dell’attenzione da quando ha cominciato la settimana scorsa, poichè ha caratterizzato un video deposito ed i email dall’ex CEO Steve Jobs di Apple. Nel caso, i querelanti hanno sostenuto che Apple ha avuto un obbligo di permettere che le società di terzi carichino la musica sul iPod e che i suoi movimenti bloccare i concorrenti creassero un monopolio.

Apple, tuttavia, ha sostenuto che la pressione dalle aziende discografiche e un desiderio di proteggere i clienti dal contenuto doloso lo hanno tenuto dalla fabbricazione iTunes e del iPod più accessibile alle società di terzi. La causa, che cerca $350 milioni nei danni, è preveduta dura parecchi più giorni, con la giuria che riflette la settimana prossima su un verdetto.Gli avvocati nellazione collettiva di iPod rintracciano il nuovo querelante [blog dellIOS]

Gli avvocati nellazione collettiva di iPod rintracciano il nuovo querelante [blog dellIOS]
Gli avvocati nellazione collettiva di iPod rintracciano il nuovo querelante [blog dellIOS]
Gli avvocati nellazione collettiva di iPod rintracciano il nuovo querelante [blog dellIOS]

Gli avvocati nellazione collettiva di iPod rintracciano il nuovo querelante [blog dellIOS]Gli avvocati nellazione collettiva di iPod rintracciano il nuovo querelante [blog dellIOS]

Gli avvocati nellazione collettiva di iPod rintracciano il nuovo querelante [blog dellIOS] Gli avvocati nellazione collettiva di iPod rintracciano il nuovo querelante [blog dellIOS]

Gli avvocati nellazione collettiva di iPod rintracciano il nuovo querelante [blog dellIOS]

Fonte: Gli avvocati nell’azione collettiva di iPod rintracciano il nuovo querelante [blog dell’IOS]

Cosa pensi di questa notizia? Dì la tua su Facebook!

Precedente Ubuntu ottiene al il centro “vivace„ Adatto a contenitore Successivo McDonald's sta portando lo schermo attivabile al tatto che ordina negli Stati Uniti