Gli spites AT&T e Verizon del FCC, adotta il piano di T-Mobile per fare diminuire le spese vaganti

T-Mobile continua a fare pressione sull’industria dell’operatore di telefonia cellulare degli Stati Uniti per offrire i migliori affari ed i tassi giusti ai clienti. L’ultima crociata del Uncarrier si occupa delle spese vaganti di dati internazionali. Il trasportatore ha presentato una petizione alla commissione federale delle comunicazioni (FCC) per offrire le regole specifiche sulle spese vaganti di dati e per installare l’applicazione per assicurare che i più grandi trasportatori seguissero le linee guida e non facessero pagare i più piccoli trasportatori un prezzo artificialmente elevato per i dati.

Il FCC ha acconsentito alla proposta di T-Mobile ed ha adottato molte delle linee guida suggerite del Uncarrier, riferisce l’ars technica. Sebbene le nuove regole non abbassino automaticamente il costo delle spese vaganti di dati internazionali ai più piccoli trasportatori ed ai loro clienti, T-Mobile ora ha più influenza in trattativa con i rivali AT&T e Verizon, se decide di sfidare i prezzi correnti. Se AT&T e Verizon trascurano le richieste di T-Mobile per i prezzi giusti, il Uncarrier potrebbe poi rivolgere al FCC per ottenere una decisione, che molto probabilmente sarebbe stata nel suo favore, in base alle linee guida installate dalla proposta.

Relativo: T-Mobile dice AT&T e Verizon al ribaltamento con il nuovo movimento di Uncarrier 8,0

“Nel nostro punto di vista, la regola vagante di dati è stata intesa per permettere la considerazione della totalità dei fatti e quindi per permettere un partito di protesta di addurre la prova in tutto il singolo caso se i tassi vaganti offerti sono sostanzialmente al di sopra dei tassi al minuto, delle tariffe internazionali e dei tassi di MVNO/resale come pure un confronto tra i tassi vaganti offerti e i tassi vaganti domestici come fatto pagare da altri fornitori,„ il FCC ha scritto nella sua decisione.

T-Mobile ha saltato rapidamente per sostenere la decisione della commissione, ad esempio che “lodiamo il FCC per intraprendere questa azione importante per promuovere la concorrenza facilitando i tassi vaganti di dati ragionevoli per tutti i trasportatori ed i loro clienti.„ Lo sprint inoltre ha applaudito la decisione, come hanno fatto gli avvocati di consumatore che hanno detto le spese più in basso vaganti sono una grande vittoria per i clienti.

Nel frattempo, AT&T e Verizon erano prevedibile ostili alla nuova proposta.

“Il mercato senza fili degli Stati Uniti è l’invidia del mondo ed una delle fonti principali del paese di sviluppo economico,„ ha detto il VP senior di Verizon degli affari regolatori federali Kathleen Grillo. “Profondamente sta disturbandosi che l’ufficio senza fili ha cambiato una regola senza fili fondamentale nei modi che scoraggiano l’investimento e ingiustamente favoriscono una società sopra altre ed ha agito in tal modo senza un voto della Commissione, secondo le esigenze di legge.„

AT&T anche ha minacciato di fare appello a governare immediatamente.

“Siamo in disaccordo forte con questa azione e con il processo irregolare tramite cui è stata decisa. Naturalmente faremo appello a questo alla Commissione completa ed avanziamo se necessario,„ ha detto il VP senior Bob Quinn di AT&T.

Tuttavia, nella sua decisione, il FCC ha decostruito così completamente AT&T e le discussioni di Verizon contro la proposta che sembra improbabile che un appello avesse molto successo all’interno della commissione.

Fonte: Gli spites AT&T e Verizon del FCC, adotta il piano di T-Mobile per fare diminuire le spese vaganti

Cosa pensi di questa notizia? Dì la tua su Facebook!

Precedente Gli informatici del MIT dimostrano ancora il modo duro argomenti di quel genere Successivo Come Samsung ha stato bene al re di CES e dove sta andando dopo