Google Maps “che determina il modo„ può indovinare dove state andando

Google Maps “che determina il modo„ può indovinare dove state andando

L’ultima versione di Google Maps per l’androide ha una nuova caratteristica chiamata “determinare il modo„ che rende al app un cinch per usare per di ogni giorno permuta e commissioni regolari. Secondo la polizia di androide, il modo riunisce l’Info dalla vostra storia di ricerca di web e di posizione per indovinare la vostra destinazione. Poi vi mostra gli aggiornamenti di traffico, il blocco stradale Info e l’ora d’arrivo stimata basati su quella congettura. Siete supposto potere accedere alla caratteristica tramite una scorciatoia o via il menu di navigazione, ma c’sembra essere un insetto che lo rende duro attivare.

Il AP dice che avete bisogno del controllo che determina le notifiche ed il clic “aggiunge determinare le scorciatoie„ nell’ambito delle regolazioni per potere accedere al modo. Tuttavia, dovrete ricominciare il app e impicciarti prima che quelle opzioni anche compaiano (vedi l’immagine qui sotto per conoscere che cosa siete supposto vedere). Oltre a determinare il modo, le mappe aggiornate app aggiunge un’audio destra del cavicchio sulla pagina di navigazione che potete usare per mute, sul unmute e sui suoni del commutatore sopra per gli allarmi soltanto.

Inoltre, aggiunge uno schermo delle regolazioni in cui potete vicario che cosa compare (quali le vostre foto di Google) sulla vostra cronologia. L’aggiornamento attualmente che sono srotolati e potrebbero richiedere un attimo per ottenerla. Se non vi occupate di occuparti dell’impulso errato movente del modo che probabilmente sarà riparato più successivamente, sebbene, possiate scaricare il APK dalla polizia di androide ora.

Google Maps “che determina il modo„ può indovinare dove state andando

[Credito di immagine: Polizia di androide]

Fonte: Polizia di Andoid, deposito del gioco

Fonte: Google Maps’ ` che determina il modo’ può indovinare dove state andando

Cosa pensi di questa notizia? Dì la tua su Facebook!

I commenti sono chiusi.