Google vede meno singhiozzi nelle prove autonome dell’automobile, ma nell’intervento dell’autista ancora stato necessario

Le automobili autonome di Google continuano a lavoricchiare le vie della California mentre la società verifica la tecnologia che spera l’un giorno trasformerà il modo otteniamo da A al B.

Finora le prove guardano andare abbastanza bene, con i dati recentemente pubblicati che rivelano un calo nel numero di volte che un autista umano ha dovuto assumere la direzione di una delle sue automobili auto-moventi mentre è provato sulle vie.

Un documento ha archivato recentemente con il dipartimento della California degli autoveicoli ha rivelato quello nel periodo di 14 mesi fra settembre 2014 e novembre 2015, 49 delle automobili auto-moventi della società di Mountain View ha avvertito il 341 disimpegno mentre riguardava più di 424.000 miglia. Ciò significa controllo posteriore improvvisamente passato dei computer di bordo dei veicoli’ del veicolo all’autista della prova, o l’autista ha avvertito l’esigenza intervenire.

Per 272 dei disimpegni, le ragioni hanno compreso i dati poco chiari del sensore, le edizioni con la direzione o il frenaggio ed i problemi con la tecnologia dell’automobile. Per gli altri 69, l’autista ha scelto di assumere la direzione di dopo il giudizio dell’automobile si è accinto a realizza un’azione inattesa o manovra. Ottantanove per cento di tutti gli interventi hanno avuto luogo sulle vie della città, che hanno significato che considera i pedoni di prevalenza, altri veicoli e le intersezioni confrontate alle strade fuori città.

I risultati includono entrambi i veicoli modificati di Lexus di Google come pure le sue più piccole cosiddette automobili “della koala„.

Relativo: Sorvegli la tirata sopra Google cheguida l’automobile per l’azionamento troppo lentamente

Il numero delle miglia determinate per disimpegno è aumentato acutamente durante l’anno scorso, la relazione di Google indicata. Per esempio, nel quarto trimestre di 2015, le sue automobili hanno riguardato circa 5.200 miglia per disimpegno, mentre nello stesso periodo un l’anno più in anticipo era di appena 750 miglia.

In un messaggio inviato il martedì, Chris Urmson, direttore del programma auto-movente dell’automobile di Google, ha detto che il suo gruppo inoltre stava usando “molte altre metrica e metodologie che saranno utili per l’instaurazione del nostro indice di sicurezza col passare del tempo.„

Questi, ha scritto, include una linea di misura in cui esegue “le prove che sono destinate per darci la pratica extra con le situazioni rare o strambe.„ Urmson è continuato, “il nostro simulatore potente genera migliaia di scenari virtuali di prova per noi; esegue dozzine di variazioni sulle situazioni che abbiamo incontrato nel mondo reale regolando i parametri quali la posizione e la velocità del nostro veicolo e di altri utenti della strada intorno noi.„

Relativo: Google sta insegnando alle sue automobili auto-moventi per essere più prudenti intorno ai bambini

Ciò, ha spiegato, aiuta il suo gruppo a capire come la sua tecnologia auto-movente avrebbe trattato la stessa situazione in circostanze leggermente differenti, descrivendola come “preparazione importante per un ambiente pubblico della strada in cui le frazioni dei secondi possono essere di importanza critica.„

Urmson ha concluso la sua posta riconoscendo il suo gruppo ancora ha molto per farci, ad esempio, “sebbene non fossimo abbastanza pronti a dichiarare che siamo più sicuri degli autisti umani medii sulle strade pubbliche, è felice di fare il progresso costante verso il giorno che possiamo iniziare invitare i membri del pubblico ad utilizzare le nostre automobili.„

Inoltre orologio: Top Ten la maggior parte delle automobili costose nel mondo (2015)

Permetta prego al Javascript di guardare questo video

Fonte: Google vede meno singhiozzi nelle prove autonome dell’automobile, ma nell’intervento dell’autista ancora stato necessario

Cosa pensi di questa notizia? Dì la tua su Facebook!

I commenti sono chiusi.