Il locale va in automobile le zangole fuori un’altra automobile 3D-printed all’esposizione automatica 2015 di Detroit

Uno dei principi fondamentali di scienza è la necessità di confermare i risultati. Un risultato sperimentale spettacolare non significa nulla se non può essere ripiegato.

Quello è probabilmente inoltre vero per i motori locali e la sua ricerca continua provare l’attuabilità delle automobili 3D-printed.

La società conosciuta per progettazione crowdsourced primo 3D ha stampato l’autunno scorso un’automobile alla manifestazione internazionale della tecnologia di fabbricazione in Chicago ed ora il locale lo ha ripetuto all’esposizione automatica 2015 di Detroit.

L’automobile che ha costruito a Detroit è una versione aggiornata degli strati che hanno debuttato a Detroit e non è appena un’acrobazia di pubblicità.

Speranze locali di mettere prima o poi alla fine di quest’anno l’automobile sulla vendita, in attesa della certificazione dai regolatori degli Stati Uniti.

L’intero processo 3D-printing richiede circa 44 ore ed ovviamente non richiede le macchine massicce di una pianta di assemblea automobilistica tipica. Speranze locali di tagliare il tempo di stampa giù a 24 ore.

Relativo: La sfida dei motori LITECAR del locale mira a migliorare il rendimento del combustibile

Il materiale utilizzato per gli strati è una plastica dell’ABS di rinforzo con la fibra del carbonio. Il powertrain ed altre componenti sono originari da Renault Twizy, un piccolo veicolo elettrico venduto in Europa.

Il locale dice che la maggior parte degli strati è 3D stampati, compreso l’intero corpo. Il motore elettrico, il pacchetto della batteria e eseguire l’ingranaggio gradiscono le componenti della sospensione, ruote ed i freni sono convenzionalmente fabbricati, naturalmente.

Speranze locali di fabbricare gli strati in una serie “dei microfactories„ quei sostiene sarà più sostenibile della fabbricazione tradizionale.

La società ritiene che stampa 3D produca meno spreco ed acceleri i termini di consegna. L’orma relativamente piccola dell’attrezzatura ha potuto anche permettere che il locale metta le sue fabbriche nelle aree urbane, stimolanti l’economia senza causare troppa rottura.

Fonte: Il locale va in automobile le zangole fuori un’altra automobile 3D-printed all’esposizione automatica 2015 di Detroit

Cosa pensi di questa notizia? Dì la tua su Facebook!

Precedente AllCast atterra sull'IOS con il flusso continuo del contributo di media ad Apple TV, a Roku, a Xbox ed a fuoco TV [blog dell'IOS] Successivo Il Sudafrica comincia le compresse ambiziose nel progetto pilota delle scuole