Il servizio postale degli Stati Uniti sospende la commutazione a distanza che segue la frattura massiccia

Un lettore anonimo scrive: Le gente al USPS hanno risposto alla frattura recente che ha esposto i dati sugli impiegati 800K e sugli altri circa 2,8 milione clienti. Hanno sospeso la commutazione a distanza per tutti gli impiegati fino a nuovo avviso mentre sostituiscono il loro VPN con una versione più sicura. “Ulteriormente, il servizio postale migliorerà alcune delle suoi attrezzature e sistemi nelle prossime settimane e mesi come componente di vasta revisione di sicurezza in risposta alla frattura.„

Il servizio postale degli Stati Uniti sospende la commutazione a distanza che segue la frattura massiccia Il servizio postale degli Stati Uniti sospende la commutazione a distanza che segue la frattura massiccia

Il servizio postale degli Stati Uniti sospende la commutazione a distanza che segue la frattura massiccia

Legga più di questa storia a Slashdot.

Il servizio postale degli Stati Uniti sospende la commutazione a distanza che segue la frattura massiccia

Il servizio postale degli Stati Uniti sospende la commutazione a distanza che segue la frattura massiccia
Il servizio postale degli Stati Uniti sospende la commutazione a distanza che segue la frattura massiccia
Il servizio postale degli Stati Uniti sospende la commutazione a distanza che segue la frattura massiccia

Il servizio postale degli Stati Uniti sospende la commutazione a distanza che segue la frattura massicciaIl servizio postale degli Stati Uniti sospende la commutazione a distanza che segue la frattura massicciaIl servizio postale degli Stati Uniti sospende la commutazione a distanza che segue la frattura massiccia

Fonte: Il servizio postale degli Stati Uniti sospende la commutazione a distanza che segue la frattura massiccia

Cosa pensi di questa notizia? Dì la tua su Facebook!

Precedente L'annuvolamento 1,1 aggiunge CarPlay, la disposizione del iPad e l'orientamento paesaggio sul iPhone Successivo Engadget quotidiano: Rassegna di Droid Turbo, l'affare con Airbnb e più!