La Danimarca affronta una transizione ingannevole a 100 per cento dell’energia rinnovabile

HughPickens.com scrive Justin che Gillis scrive nel NYT che la Danimarca sta perseguendo la politica più ambiziosa del mondo contro mutamento climatico, mirante a concludere da ora al 2050 la combustione dei combustibili fossili in tutta la forma – non appena nella produzione di elettricità, come alcuni altri paesi sperano di fare, ma in trasporto pure. La difficoltà è che mentre rinnovabili le alimentazioni gradiscono il vento ed il costo solare niente funzionare, una volta che installato, come più di questi tipi di spinte di alimentazioni il loro modo sulla griglia elettrica, essi induce i prezzi di potere a schiantarsi a che cosa ha usato per essere i tempi più proficui del giorno. Le centrali elettriche convenzionali, funzionando sul gas o carbone o uranio, stanno diventando antieconomiche da funzionare. Eppure quelle piante sono necessarie assicurare il potere di sostegno per i periodi in cui il vento non sta soffiando ed il sole non è brillante. Con i loro beni principali che gettano fuori da meno contanti, i fornitori dell’elettricità in Germania e la Danimarca si sono applicati per interrompere un mare di centrali elettriche recentemente non redditizie, ma i governi nervosi sono resistere, impaurita di essere attaccato bruscamente alla notte di un certo inverno freddo con poco vento. “Siamo realmente ci siamo preoccupati per questa situazione,„ dice Anders Stouge, il direttore generale aggiunto dell’associazione danese di energia. “Se non facciamo qualcosa, in futuro affronteremo gli più alti ed elevati rischi dei blackout.„ I gruppi ambientali, per la loro parte, hanno teso al sogghigno ai problemi che le utilità stanno avendo, contendendosi che è il loro proprio errore per non salire il carro di beni rinnovabili gli anni fa. Ma secondo Gillis, i rischi politici della situazione anche devono essere ovvi ai verdi. Il minuto che tutto il paese europeo – o uno stato americano ambizioso, come California – ha un blackout attribuibile alla spinta per i beni rinnovabili, aiuti pubblici per la transizione potrebbe indebolirsi drasticamente. Rasmus Helveg Petersen, il ministro danese di clima, dice che è tentato tramite un approccio del mercato: valutazione in tempo reale dell’elettricità per chiunque facendo uso di – se il vento sta soffiando vigoroso o il sole è brillantemente brillante, i prezzi cad da da una scogliera, ma in tempo di scarsità aumenterebbero appena come acutamente.

La Danimarca affronta una transizione ingannevole a 100 per cento dellenergia rinnovabile La Danimarca affronta una transizione ingannevole a 100 per cento dellenergia rinnovabile La Danimarca affronta una transizione ingannevole a 100 per cento dellenergia rinnovabile

Legga più di questa storia a Slashdot.

La Danimarca affronta una transizione ingannevole a 100 per cento dellenergia rinnovabile

La Danimarca affronta una transizione ingannevole a 100 per cento dellenergia rinnovabile
La Danimarca affronta una transizione ingannevole a 100 per cento dellenergia rinnovabile
La Danimarca affronta una transizione ingannevole a 100 per cento dellenergia rinnovabile

La Danimarca affronta una transizione ingannevole a 100 per cento dellenergia rinnovabileLa Danimarca affronta una transizione ingannevole a 100 per cento dellenergia rinnovabileLa Danimarca affronta una transizione ingannevole a 100 per cento dellenergia rinnovabile

Fonte: La Danimarca affronta una transizione ingannevole a 100 per cento dell’energia rinnovabile

Cosa pensi di questa notizia? Dì la tua su Facebook!

Precedente LIVINGSTON, il computer che scrive la musica folk, è troppo buono da essere reale Successivo La tecnologia per automatizzare il terzo di A dei lavori BRITANNICI nei 20 anni futuri, dice Deloitte