La testimonianza Snarky di Steve Jobs prende la tappa centrale nell’apertura di azione collettiva di iPod

Apple questa settimana sta combattendo un’azione collettiva di dieci anni dai proprietari di iPod arrabbiati che i loro lettori multimediali erano bloccati all’ecosistema di iTunes di Apple. Le prove chiave nella prova comprendono le conversazioni del email fra i quadri di Apple e un deposito registrato di Steve Jobs, di cui tutt’e due sono stati resi per la prima volta pubblico questa settimana come componente delle azioni giudiziarie.

La testimonianza Snarky di Steve Jobs prende la tappa centrale nellapertura di azione collettiva di iPod
Secondo i soldi e Reuters di CNN, la sessione di domande e risposte con Steve Jobs ha messo a fuoco sulla risposta di Apple a RealNetworks ed al suo servizio di musica di armonia. Nel 2004, RealNetworks ha creato questo servizio in competizione di musica che ha permesso che gli utenti scaricassero le canzoni e le giocassero su tutto il dispositivo di media, compreso il iPod.

Appoggio Apple furibondo di RealNetworks’ iPod, che ha pubblicato un comunicato stampa che accusa RealNetworks dell’incisione del iPod. Apple ha adottato questa strategia che segue una serie di email fra Apple che commercializza la testa Phil Schiller ed il CEO Steve Jobs.

“Come è questo?„ I lavori hanno scritto. “Siamo sgomento che reale sta adottando le tattiche e l’etica di un pirata informatico e sta rompendosi nel iPod.„

“Gradisco paragonarli ai pirati informatici,„ Apple che commercializza il capo Philip che Schiller ha risposto.

Una volta chiesta se questa risposta a RealNetworks fosse “forte e veemente,„ i lavori hanno risposto, “non suonano troppo arrabbiati a me quando li ho letti,„ aggiungendo quello, “una forte risposta da Apple sarebbe una causa.„

Durante il deposito, i lavori secondo le informazioni ricevute erano snarky, chiedendo “essi però esistono?„ nel riferirsi a RealNetworks. I lavori inoltre erano evasivi nella sua testimonianza, rispondente 74 volte con “me non si ricordano,„ “non so che„ o “non ricordo.„

Quando ha risposto alle domande, i lavori hanno dipinto Apple mentre una società che è ostaggio tenuto dalle etichette principali di musica, che hanno richiesto la gestione dei diritti digitali (DRM) su musica di iTunes come componente della loro clausola contrattuale. Apple la ha reclamata ha dovuto aggiornare ripetutamente iTunes per rattoppare i fori nel suo DRM o per rischiare di rinunciare a questi contratti.

La cassa di processo collettivo iniziata all’inizio di questa settimana e sta sentenda nel tribunale di prima istanza degli Stati Uniti nel distretto nordico della California. Apple che commercializza la testa Phil Schiller e vice presidente senior del software di Internet e dell’indicazione di gorgo di servizi si pensa che testimoni come componente delle azioni giudiziarie in corso.La testimonianza Snarky di Steve Jobs prende la tappa centrale nellapertura di azione collettiva di iPod

La testimonianza Snarky di Steve Jobs prende la tappa centrale nellapertura di azione collettiva di iPod
La testimonianza Snarky di Steve Jobs prende la tappa centrale nellapertura di azione collettiva di iPod
La testimonianza Snarky di Steve Jobs prende la tappa centrale nellapertura di azione collettiva di iPod

La testimonianza Snarky di Steve Jobs prende la tappa centrale nellapertura di azione collettiva di iPodLa testimonianza Snarky di Steve Jobs prende la tappa centrale nellapertura di azione collettiva di iPod

La testimonianza Snarky di Steve Jobs prende la tappa centrale nellapertura di azione collettiva di iPod La testimonianza Snarky di Steve Jobs prende la tappa centrale nellapertura di azione collettiva di iPod

La testimonianza Snarky di Steve Jobs prende la tappa centrale nellapertura di azione collettiva di iPod

Fonte: La testimonianza Snarky di Steve Jobs’ prende la tappa centrale nell’apertura di azione collettiva di iPod

Cosa pensi di questa notizia? Dì la tua su Facebook!

Precedente La valvola srotola il servizio di radiodiffusione del gioco per vapore Successivo L'indumento sbagliato eyes la casa collegata oltre ai nuovi wearables