Lexus sta preparando la prima berlina di lusso 100% idrogeno a forza del mondo?

È l’idrogeno il combustibile del futuro? Toyota certamente sembra ritenere così e un nuovo rapporto che esce dall’Australia indica che Lexus introdurrà una versione idrogeno a forza della seguente-GEN LS.

Posizionato alla cima stessa del programma di LS, la berlina idrogeno a forza sarà fornita di un’evoluzione del sistema che è trovato (TFCS) nel Mirai 2016, la prima automobile della pila a combustibile di Toyota della pila a combustibile della interamente produzione del gruppo. La trasmissione consisterà di una pila a combustibile da 201 cavallo vapore che funzionerà insieme con un motore elettrico da 295 cavalli vapore, fornente una gamma di azionamento totale di circa 235 miglia.

L’unità della pila a combustibile sarà posizionata rispettivamente nell’ambito del sedile del driver, mentre i due carri armati di idrogeno saranno montati sotto il banco posteriore e sotto lo scaffale del pacchetto.

Relativo: Debutto dell’idrogeno di ritardi di BMW

Il LS idrogeno a forza farà pendere la bilancia a circa 4.600 libbre, rendentegi approssimativamente 440 libbre di accendino che il LS benzina-elettrico corrente 600h L. Guarderà quasi identico alle sue controparti a gas ma caratterizzerà un paraurti anteriore modello-specifico con le grandi prese d’aria che raffredderanno le componenti che compongono la trasmissione dell’idrogeno.

Se la voce si rivela fondato, Lexus idrogeno a forza LS andrà sulla vendita attraverso gli Stati Uniti nel 2017 con un prezzo basso di circa $120.000.

Altri prodotti idrogeno a forza di Lexus e di Toyota seguiranno, compreso grande SUV che restituirà il mpg circa 65. Tutto detto, Toyota spera di vendere 50.000 automobili cellula-fornite combustibile universalmente entro l’anno 2020.

Fonte: Lexus sta preparando la prima berlina di lusso 100% idrogeno a forza del mondo?

Cosa pensi di questa notizia? Dì la tua su Facebook!

Precedente Sony e Google acconsentono “a titolo di prova„ per liberare “l'intervista„ su YouTube Successivo Google secondo le informazioni ricevute acconsente per affittare “l'intervista„ online