LIVINGSTON, il computer che scrive la musica folk, è troppo buono da essere reale

LIVINGSTON, il computer che scrive la musica folk, è troppo buono da essere reale

La competenza musicale evidente di LIVINGSTON, del cantautore artificialmente intelligente in questione, gli aumenti molte domande circa autenticità nell’arte, il ruolo di tecnologia nella facilitazione dello sviluppo culturale e come percepiamo la nostra relazione con le macchine sempre più intelligenti, per quanto limitato che l’intelligenza può essere.

Fonte: LIVINGSTON, il computer che scrive la musica folk, è troppo buono da essere reale

Cosa pensi di questa notizia? Dì la tua su Facebook!

Precedente lo smartphone senza tocco vi lascia testo e gioca con i gesti capi Successivo La Danimarca affronta una transizione ingannevole a 100 per cento dell'energia rinnovabile